Una conferma ulteriore della partenza del nuovo XXV ciclo maculare

L’attività solare nella fine del 2019 e in questi ultimi mesi del 2020 finalmente ha confermato definitivamente che il XXV ciclo maculare è iniziato, non solo con centri attivi magnetici di minime dimensioni, senza presentare macchie, ma anche con dei piccoli gruppi maculari che non hanno mai superato la classe C. L’attività del 2018 e i primi mesi del 2019 ci ha dato molti dubbi sul reale cambiamento, perché è stata una partenza molto incerta con presenza di magnetogrammi minimi a latitudini e orientazioni anomale non in sintonia con un normale cambiamento magnetico tra i due emisferi. Due esempi, che ci hanno dato molto dubbi, tra i numerosi che abbiamo registrato, li vediamo nelle figure n. 1 e 2 nell’agosto 2018 e a maggio del 2019 che evidenziano l’inversione magnetica delle RA e le localizzazioni anomale in latitudine sia nell’emisfero nord (fig. 1 RA 2720) che a sud nella RA del vecchio ciclo XXIV (fig. 2 – RA 2750), localizzazione che non si osserva nei periodi iniziali dei nuovi cicli.

Fig. 1 – RA 2720n del nuovo ciclo in posizione anomala a latitudine di 6°.
Fig. 1 – RA 2720n del nuovo ciclo in posizione anomala a latitudine di 6°.